LA PNL NEL COACHING? Potrebbe essere utile comprenderne prima le differenze?

Ne avevamo già parlato in UN PRECEDENTE ARTICOLO, delle differenze e delle analogie tra il mondo della PROGRAMMAZIONE NEURO LINGUISTICA e quello del Coaching. Allo stesso tempo continuano ad essere spesso confusi l’una con l’altro, ed è proprio per questo che un bell’articolo esplicativo potrebbe essere utile a rinfrescare le nostre conoscenze.

Perché è sempre bene non confonderli l’uno con l’altra? 
Semplicemente perché possono entrambi esserti concretamente utili, ma solo se ne comprendiamo le metodologie in maniera efficace!

Se IL COACHING è quel processo di sviluppo di capacità, risorse e performance di una persona attraverso un programma finalizzato al raggiungimento di obiettivi personali o professionali; la PROGRAMMAZIONE NEURO-LINGUISTICA è una metodologia basata sul principio che ogni comportamento ha una propria struttura che può essere modellata, insegnata e cambiata.
I 4 principali campi in cui opera sono: la comunicazione, il cambiamento, lo sviluppo delle capacità mentali e di quelle personali!

Devi sapere che, in modo particolare, uno dei presupposti della PNL è proprio quello che attraverso un differente utilizzo della linguistica è possibile generare una risposta differente dal sistema neurologico.

E cosa è possibile fare in questo modo?
E’ possibile modificare comportamenti, convinzioni o condizioni non funzionali!

E’ possibile fare Coaching utilizzando la Programmazione Neuro Linguistica?
Certo che si! E’ possibile utilizzarne alcuni strumenti.
Ed è proprio per questo che, una volta compresa quest’importante differenza – e allenandoti ogni  giorno ad utilizzare sia l’uno che l’altra, puoi fondere insieme questi due aspetti e ottenere migliori risultati dalle tue performance, che siano azioni quotidiane legate alla tua vita personale, che azioni legate all’ambito professionale, nel rapporto con i clienti o con i propri collaboratori o responsabili.

Lo sapevi che La PNL può migliorare concretamente la creazione e il raggiungimento degli OBIETTIVI?
Questo perché nello specifico è utile per:

  • prefiggersi un obiettivo capace di stimolare inconsciamente l’utilizzo delle nostre energie;
  • descrivere e pensare in termini positivi l’obiettivo, evitando di formulare comportamenti non utili;
  • modificare la strada per raggiungere il proprio obiettivo invece di modificare lo stesso obiettivo;
  • credere nell’utilità dell’azione che stai compiendo attraverso degli esercizi che ogni giorno tengono conto dei cambiamenti che si verificano.

Ricorda sempre che, per raggiungere un obiettivo particolarmente importante, è utile scomporlo in tante piccole azioni proprio perché ognuna di loro è molto più semplice e soprattutto gratificante.
Ecco perché la PNL e Coaching sono due mondi differenti ma, allo stesso tempo, capaci di intersecarsi tra loro al fine di ottenere risultati tangibili e soddisfacenti per il benessere quotidiano.

Soddisfa la tua curiosità e facci le tue domande scrivendoci all’indirizzo e-mail coaching@dsbitalygroup.com

Il nostro motto è:

Fai quello che gli Altri non Fanno!

(Andrea Trevisi)